Epoca » Pontebba » Borghi di Pontebba

I borghi di Pontebba, o Pontebba Veneta, esistono sin  da tempi remoti, addirittura Pietratagliata appare nella storia ben prima di Pontebba. Il 28 agosto1001 Ottone III, imperatore di Germania concede alla chiesa d’Aquileia “ome illud herbaticum quod publicae rei exactores a famulis vel a liberis... exigere solebant inter Ficariam et Petra fictam nec non per flumen de Auenzone (Venzone). (Tutto l’erbatico che gli esattori statali solevano esigere dai servi e dai liberi tra Ficaria e Petram fictam nonchè per la chiesa di Venzone – D.G. Piemonte).Questa è la prima data in cui, seppur indirettamente e tramite un suo borgo (Pietratagliata =  Petra fictam)  compare il nome di Pontebba. (Secondo recenti ricerche la data più corretta sarebbe il 25 luglio).


Importanti furono pure le Studene (Studena è un toponimo di origine slava), Studena Alta per la colonia Alpina Friulana, frequentata da bimbi udinesi sin dal 1893, Studena Bassa per il legname e la produzione di carbone da legna (attività scomparse da tempo). Studena Alta è conosciuta oggi per il suo anello di sci da fondo e il suo bel paesaggio, Studena Bassa per la bellezza del suo comprensorio.


 Pontafel o Pontebba Imperiale non ebbe borghi, Leopoldskirchen o San Leopoldo fu infatti un comune a se sino al 20 settembre 1926, data in cui si unì a Pontebba, divenendo un borgo. Vi sono inoltre località, quali il Pramollo o Nassfeld (divenuto importante dal dopoguerra 1945), o altre di importanza minore, ma belle: Plamalina,  Coste, Gamischen, Buric  e le malghe o ex malghe di Glazzat, Pricot, e Pocet.

  • Aupa negli anni 1950.
  • Aupa negli anni 1970.
  • Aupa negli anni 1930.
  • Aupa negli anni 1920 / 1930
  • Aupa negli anni 1950
  • Studena Alta prima del 1915
  • Studena Alta
  • Località Plamaline.
  • Località del Glazzat.
  • Studena Bassa prima del 1910.
  • Studena Bassa, foto del 1913.
  • Studena Bassa ai giorni nostri.
  • Pramollo negli anni 1930.
  • Pramollo (Nassfeld)
  • Pramollo nei primi anni 1960.